Il castello di Sammezzano, nel comune di Reggello, in provincia di Firenze, è il più insigne esempio di architettura orientalista italiana, realizzato grazie alla tenacia e all’amore per l’oriente del marchese Ferdinando Paciantichi che, nella seconda metà del XIX secolo, rese realtà i sogni degli orientalisti fiorentini, rimaneggiando completamente la presistente struttura di sua proprietà secondo un gusto degno del miglior decadentismo francese.
Un luogo ideale per il fiorire di leggende quali quella dei leoni piangenti, sculture costruite e poste a guardia della cripta del castello, dove fu sepolto il suo ideatore, morto per una misteriosa malattia: nel 2005 uno dei due leoni venne rubato. Si narrà che tutte le persone coinvolte nel furto, rimasto impunito, siano morte della stessa malattia che colpì il marchese.
Ben più reale il ruolo che il castello ebbe come location di diversi film, tra cui il Racconto dei racconti di Matteo Garrone, L’Oriana di Mario Turco e The evil inside di Carlo Baldacci.