Categoria: Mostre

Mostra “Van Gogh e il viaggio di Gauguin” a Genova

Da domani 12 novembre al 15 aprile 2012 a Palazzo Ducale a Genova sarà visitabile una mostra a cura di Marco Goldin dal titolo “Van Gogh e il viaggio di Gauguin“.  Centocinquanta opere. Tele, disegni e lettere per raccontare un viaggio tra pittura europea e americana. Il grande dipinto “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?” di Gauguin (1897) è il protagonista indiscusso della manifestazione che introduce il tema della mostra: il viaggio. Un’intera sala è dedicata a quest’opera che narra di un viaggio alla ricerca della mitica età dell’oro. altro protagonista della mostra è Van Gogh che ha fatto suo il tema del viaggio in numerose opere come quelle che raffigurano i paesi del Belgio e dell’Olanda, come ne “Il seminatore” e nell’ Autoritratto al cavaletto storia di un viaggio in senso lato alla ricerca del proprio se. Alla mostra di Palazo Ducale sono esposte circa quaranta opere di Van Gogh tra cui una variante Sono oltre una quarantina le opere di Van Gogh all’interno della mostra, tra cui anche una variante del “Campo di grano con corvi” e una decina di disegni e lettere autografe, mai esposte prima in Italia. Le altre opere esposte sono di artisti americani come Edwin Churc, Albert Bierstradt e Winslow Homer e i loro viaggi verso l’ignoto, ma c’è spazio anche per l’interiorità con Mark Rothko. Per quanto riguarda la pittura europea citiamo Caspar...

Read More

Mostre a Genova: Dialogo nel buio

Chi non ha mai provato, almeno una volta nella vita,  a tenere gli occhi chiusi per un pò, per provare a vedere com’è la vita per un non vedente? Da oggi giovedì 14 ottobre fino al primo luglio 2012, in Piazza Caricamento a Genova sarà possibile effettuare un viaggio nel buio alla riscoperta dei cinque sensi, anzi no quattro. Si tratta di un percorso all’interno di un allestimento di 260 metri quadrati, in cui il visitatore una volta entrato, sarà completamente al buio e dovrà affidarsi ad una guida non vedente. L’installazione è composta da 5 stanze che richiamano i rumori, i suoni e le sensazioni della quotidianità. Prima di entrare bisognerà lasciare occhiali, macchine fotografiche e cellulare negli appositi armadietti e seguire le istruzioni della guida. Alla fine del percorso, sarà possibile intavolare un dialogo con la guida stessa per confrontarsi sull’esperienza appena fatta anche con gli altri visitatori. Un percorso al buio per imparare “a vedere” in un modo diverso, non attraverso gli occhi, ma sviluppando una sensibilità tutta nuova che sfrutta gli altri quattro sensi: l’olfatto, il gusto, l’udito e il tatto. Si imparerà a relazionarsi con la realtà che vi circonda in un modo completamente nuovo ed affascinante. All’inizio il visitatore si sentirà assolutamente disorientato, ma alla fine del percorso (che dura circa 45 minuti) ne uscirà sicuramente una persona soddisfatta, diversa e arricchita nel...

Read More

Ragazze di Fabbrica

Sottoporticato del Palazzo Ducale di Genova 24 marzo – 22 aprile 2010 ore 15-20 Piazza Matteotti, 9 – 16123 Genova www.palazzoducale.genova.it tel. 010 5574064 / 065 – fax 010 562390 Una filatrice che lavora a casa tra una faccenda e l’altra. Una giovane donna che si trova catapultata in una grande fabbrica d’artiglieria durante la Grande Guerra. E un esercito di piccole donne che si scrollano di dosso tradizione e cliché per entrare nel mondo del lavoro. In fabbrica, nella scuola, nella libera professione. E anche nella lotta per la conquista dei propri diritti fuori e dentro i sindacati, attraverso gli autunni caldi a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta. E oggi? Qual è il panorama in cui si muovono le ragazze di fabbrica? Testimonianze dirette e immagini personali più che d’archivio sono il fulcro di questa ricerca avviata nel 2004 dalle biblioteche Bruschi-Sartori e Guerrazzi del Municipio VI Medio Ponente, che nel suo percorso ha incontrato donne di età e storie differenti che hanno accettato la sfida di consegnare alla collettività ricordi ed esperienze di lavoro. Ragazze di fabbrica ritesse la storia, anche emotiva, del lavoro femminile nel Medio Ponente genovese attraversando un secolo per giungere fino ai nostri giorni e abbracciando la transizione verso il nuovo millennio. Il senso di appartenenza del ponente si rivela pienamente declinato al femminile insieme alle ragazze di fabbrica. Grazie a...

Read More

Henri Cartier Bresson a Genova

In esposizione a Genova, nella splendida cornice della Loggia degli Abati di Palazzo Ducale, oltre 40 fotografie scattate dal grande artista francese durante i suoi due viaggi in Russia, il primo nel 1954 in piena era Stalin ed il secondo 19 anni dopo: si tratta documenti unici poichè Cartier-Bresson fu il primo fotografo autorizzato a scattare foto nell’Unione Sovietica di quegli anni. Ulteriori motivi di interesse derivano dal fatto che il fotografo si interessò agli aspetti quotidiani, restituendoci quindi una rappresentazione reale dell’Unione Sovietica di quegli anni. Le fotografie presenti in mostra sono del 1954 e del 1972-73, raccolte in un libro uscito in Francia nel 1973, A propos de l’URSS, Henri Cartier-Bresson, (Editions du Chêne, Paris), e non sono mai state pubblicate in Italia. La mostra è realizzata in collaborazione con la Fondation Henri Cartier-Bresson, Magnum Photos e Contrasto, con il sostegno della Compagnia di San Paolo. Prezzi € 5,00 intero € 4,00 ridotto € 3,00 scuole € 9,00 Biglietto cumulativo con la mostra “Otto Hofmann. La poetica del Bauhaus” Orario da martedì a domenica 9-19 lunedì...

Read More

Iscriviti alla newsletter