Categoria: Iseo

Riva di Solto

Proseguendo verso nord sulla sponda bergamasca dopo Tavernola, e dopo aver superato il comune di Parzanica che sovrasta il lago dall’alto dei suoi 750 metri di altitudine, si giunge a Riva di Solto. Le prime tracce di abitato in queste zone risalgono all’epoca preistorica, ma le prime documentazioni scritte risalgono all’XI secolo, periodo in cui esisteva un edificio di culto laddove oggi si trova ancora la chiesa parrocchiale dedicata a San Nicola vescovo (l’edificio odierno è la risultante di una ricostruzione durante il secolo XVIII). Altro edificio sacro da ricordare è la chiesa di San Rocco, edificata nel 1530...

Read More

Lovere

Situata quasi all’estremità settentrionale del lago, Lovere accoglie i visitatori con la sua tipica struttura urbanistica ad anfiteatro, stretta tra il lago e le montagne alle sue spalle. Di probabile origini celtiche, Lovere offre le prime testimonianze certe della propria esistenza durante il periodo romano: lapidi, monete e gioielli (conservati al museo archeologico di Milano) testimoniano il fiorire, in questi luoghi, di un centro abitato vitale. Cosa fare a Lovere Il centro storico, percorso vicoli, è organizzato intorno a piazza Vittorio Emanuele II, dove fa bella mostra di sé la torre civica con il bell’orologio. Altre torri confermano la...

Read More

Pisogne

Oltrepassati Lovere ed il comune di Costa Volpino si passa sulla sponda bresciana del lago e si ricomincia la discesa verso la zona meridionale del Sebino: il primo centro abitato che si incontra è Pisogne, il cui sviluppo è dovuto alla posizione geografica particolarmente felice, a cavallo tra la Val Camonica e l’area lacustre del lago d’Iseo, sull’asse viario che porta verso la bassa bresciana e bergamasca. LE MINIERE Le montagne alle spalle di Pisogne sono ancora oggi particolarmente ricche di ferro: circa una settantina di miniere erano attive nei secoli passati sin dall’epoca del ferro, ed oggi (dopo...

Read More

Zone

San Giorgio di Cislano è un edificio sacro del XV secolo, costruito su un edificio presistente risalente al XII secolo. Sulla parete sud della chiesa ci sono 8 riquadri affrescati con immagini votive tra cui una Madonna con bambino, una Crocifissione ed un San Cristoforo, considerato di buon auspicio per viandanti e pellegrini e, per questo, spesso rappresentato all’esterno delle chiese. L’opera più significativa è tuttavia un affresco di San Giorgio che uccide il drago, attribuito a Giovanni da Marone: lo sfondo rappresentato nell’opera sembra un diretto richiamo alle Piramidi di Zone, mentre uno dei personaggi rappresentati nella parte...

Read More

Marone

Riprendendo a scendere verso la parte meridionale del lago si incontra il comune di Marone: poco prima, tra le frazioni di Toline e Vello, gli amanti della bicicletta o del trekking potranno percorrere un suggestivo itinerario realizzato lungo la linea costiera, tra vecchie gallerie e punti panoramici. A Vello, in corrispondenza del cimitero, si trova la Quattrocentesca chiesa di Sant’Eufemia o dei morti, data la sua vicinanza con il luogo di sepoltura: costruita a partire dall’XI secolo, presenta interessanti affreschi del secolo XV in facciata. Dell’iniziale stile romanico rimane solo il campanile Sulla strada che porta a Croce di...

Read More

Iscriviti alla newsletter