Mostra genova di Van Gogh e GauguinDa domani 12 novembre al 15 aprile 2012 a Palazzo Ducale a Genova sarà visitabile una mostra a cura di Marco Goldin dal titolo “Van Gogh e il viaggio di Gauguin“.  Centocinquanta opere. Tele, disegni e lettere per raccontare un viaggio tra pittura europea e americana.

Il grande dipinto “Da dove veniamo? Chi siamo? Dove andiamo?” di Gauguin (1897) è il protagonista indiscusso della manifestazione che introduce il tema della mostra: il viaggio. Un’intera sala è dedicata a quest’opera che narra di un viaggio alla ricerca della mitica età dell’oro.

altro protagonista della mostra è Van Gogh che ha fatto suo il tema del viaggio in numerose opere come quelle che raffigurano i paesi del Belgio e dell’Olanda, come ne “Il seminatore” e nell’ Autoritratto al cavaletto storia di un viaggio in senso lato alla ricerca del proprio se. Alla mostra di Palazo Ducale sono esposte circa quaranta opere di Van Gogh tra cui una variante Sono oltre una quarantina le opere di Van Gogh all’interno della mostra, tra cui anche una variante del “Campo di grano con corvi” e una decina di disegni e lettere autografe, mai esposte prima in Italia.

Le altre opere esposte sono di artisti americani come Edwin Churc, Albert Bierstradt e Winslow Homer e i loro viaggi verso l’ignoto, ma c’è spazio anche per l’interiorità con Mark Rothko. Per quanto riguarda la pittura europea citiamo Caspar David Friedrich e il suo viaggio verso l’infinito, William Turner e un viaggio che sposa la potenza degli elementi.

Infine ricordiamo le esposizioni di due opere di Claude Monet, Ninfee e Lo Stagno delle Ninfee e il ponte giapponese che parlano di un viaggio alla scoperta della luce e di alcune tele di Wassili Kandinsky che declina il tema del viaggio a modo suo, secondo una connotazione interiore e mentale.

Il curatore Marco Goldin, ha deciso di dedicare la mostra alle vittime dell’alluvione di genova del 4 novembre ai ai ragazzi, gli ormai famosi Angeli col fango sulle magliette, che hanno lavorato per rialzare la loro città spezzata dal disastro di venerdì scorso. La mostra inaugura questo weekend e sono previsti diversi spettacoli ed eventi.

Sabato 12 novembre:

  • Palazzo Ducale, Salone del Maggior Consiglio. Apertura eccezionale della mostra fino all’una di notte.
  • Ore 18. Omaggio a Sergio Bonelli. Il senso del viaggio e dello spazio nel fumetto da Tex a Zagor.
  • Ore 19. La carne della luce. Le lettere di Van Gogh. Recital di Gilberto Colla. Al violoncello Piero Salvatori. Contrappunti narrativi sulle opere di Van Gogh di Marco Goldin.
  • Ore 20. Marco Goldin racconta la mostra. Presentazione/spettacolo con inseriti anche due testi teatrali dello stesso Goldin.
  • Ore 22. Officina Zoè in concerto con Baba Sissoko E Mamani Keita. Suoni dal mondo. Musica e viaggio nello spettacolo Taranta nera.

Domenica 13 novembre

  • Ore 11 e ore 16. La carne della luce. Le lettere di Van Gogh. Recital di Gilberto Colla. Al violoncello Piero Salvatori. Contrappunti narrativi sulle opere di Van Gogh di Marco Goldin nel Salone del Maggior Consiglio.

L’ingresso è libero fino a eventuale esaurimento dei posti nelle sale ed è riservato a chi è in possesso del biglietto d’ingresso alla mostra.

Nomi importanti, un’esperto curatore, Marco Goldin, che lavora a questo progetto da due anni e strabilianti opere, alcune delle quali al loro primo viaggio in Italia.

Per maggiori informazioni vai alla pagina Van Gogh e il viaggio di Gauguin