Vaso dell’invidia Planetaria

570,00

Questa opera è stata realizzata dal maestro Tullio Mazzotti, quarta generazione della prestigiosa famiglia di ceramisti liguri, richiamando le suggestioni e le idee tipiche del Futurismo, movimento d’avanguardia degli anni Trenta del secolo scorso, che ebbe nella manifattura Mazzotti un punto di riferimento assoluto per la produzione di ceramiche artistiche. Questo vaso come gli altri pezzi della collezione, viene realizzato con gli stessi materiali e procedimenti di un tempo, che rendono l’oggetto prodotto un pezzo prezioso. Dal disegno al prodotto finito si arriva attraverso un processo interamente manuale.
Dimensioni: diametro 22 cm, altezza 28 cm.
I tempi di consegna possono variare dai 15 ai 40 giorni, in funzione della presenza dell’articolo in magazzino o della necessità di realizzarlo.

COD: H20VNP1\1011 Categoria: Tag:

Descrizione

Descrizione

Ogni singolo pezzo è curato dal maestro Tullio Mazzotti, quarta generazione dei Mazzotti ceramisti.
Tutte le ceramiche sono il frutto di una rigorosa selezione che viene svolta dalle stesse mani esperte che accompagnano ogni maiolica in tutte le fasi della sua lavorazione che avviene con procedimento lavorativo interamente manuale con decorazione in punta di pennello e cottura a gran fuoco.
Per questo motivo siamo certi che ogni pezzo sia unico e rimanga irripetibile, tanto da farne, così come oggi avviene con la nostra produzione del passato, un prezioso oggetto da collezione.
Il marchio della manifattura Giuseppe Mazzotti 1903, composto dalla stilizzazione di una antica fornace a legna contornata dalle lettere G. M. A. e dalla data 1903, garantisce l’elevata qualità di questa ceramica.

Informazioni addizionali

Informazioni aggiuntive

Peso8 kg

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Vaso dell’invidia Planetaria”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricerca per filtri

show blocks helper

Filtro per categorie

Cerca per tag

Iscriviti alla newsletter