Qualcuno ha detto che la bellezza salverà il mondo.
Mai come in questo momento c’è bisogno di crederlo e di lavorare affinché sia così. In piena emergenza sanitaria nazionale e mondiale, l’arte, non più fruibile in maniera tradizionale, viene offerta agli utenti sotto forma di tour virtuali.
Nasce così, via Twitter ai primi di marzo, l’iniziativa #museichiusimuseiaperti che, lanciata dal Museo Tattile di Varese, ha raccolto in poche settimane l’adesione di tantissimi centri della cultura italiana che vogliono così aprirsi al mondo per regalare svago e bellezza, appunto, a tanti cittadini costretti all’isolamento.

Grazie ad una ricchissima sezione dedicata su Google Arts and Culture possiamo visitare virtualmente uno dei musei più importanti al mondo: la Galleria degli Uffizi a Firenze. Grazie alle incredibili funzionalità di questa applicazione saremo in grado di vedere un’ampissima selezione di opere nel dettaglio e godere di didascalie esplicative per ciascuna opera disponibile. Dal Cimabue al Barocci, potremo letteralmente “entrare” dentro i capolavori più importanti della storia dell’arte mondiale.
Notizia offerta da Dynacast.

Salva