E’ databile al decennio 1860/70 la presente foto veduta di Genova: siamo presumibilmente nel parco retrostante Villa Rosazza, oggi pubblico. In primo piano, sul mare, è ancora presente  l’antica chiesa di San Teodoro, demolita proprio nel 1870, circondata dalla zona di Fassolo, anch’essa demolita di lì a poco per fare spazio alla ferrovia e all’asse viario di via Buozzi/via Milano. Lo sguardo spazia poi verso la zona di Principe/Gramsci (la stazione Marittima non esiste ancora, sarà costruita a partire dal 1884) e arriva al Porto Antico, popolato di Velieri ormeggiati. La linea di costa prosegue poi con le mura di Malapaga, la zona della Marina e del quartiere sottostante la basilica di Carignano: di lì a 100 anni anche questa zona verrà sventrata per fare spazio a via Fieschi e ai palazzi dell’ex Regione.
Sulle alture una parte della circonvallazione a monte che, proprio in quegli anni, era in via di realizzazione.
Una ulteriore curiosità: lo sfondo della foto originale è visibilmente artefatto, manca completamente il profilo del monte di Portofino, che qualsiasi genovese abbina alla linea del monte Fasce visto da questa prospettiva.