MOSTRA BEPPE ASSENZA ROMA

La mostra “ASSENZAESSENZA, al cuore del colore” ospitata a Roma dal 14 dicembre 2023 al 7 gennaio 2024 ripercorre l’intera parabola artistica di Beppe Assenza (Modica, 1905 – Dornach, 1985), artista considerato da Federico Zeri il “Kandinsky occidentale”.
L’esposizione, che raccoglie 70 opere provenienti dalla Fondazione Bio-Stiftung Schweiz e da collezioni private, racconta la svolta sulla prospettiva del colore, che ha rappresentato il principale campo di ricerca, approfondimento e sperimentazione dell’artista. Le opere in mostra spaziano dai primi lavori siciliani, ai ritratti di ispirazione espressionista degli anni ’30, agli acquerelli ispirati all’euritmia, fino ai paesaggi romani e paesaggi interiori dipinti tra il 1937 e il 1957. Quest’ultima sezione è particolarmente significativa, in quanto racconta la svolta avvenuta nella vita e nell’arte di Assenza proprio a Roma. L’artista, che in quel periodo viveva a Villa Soderini con i fratelli Enzo e Valente, attraversava una profonda crisi fisica, psicologica e artistica che si riversava nelle sue opere.
A questo periodo di crisi segue l’incontro con l’Antroposofia, che segna un rinnovamento radicale della pittura di Assenza. L’artista passa dall’olio all’acquerello, purificando il segno e immergendosi nella teoria dei colori di Goethe ampliata dagli studi di Rudolf Steiner. Assenza matura la convinzione che l’arte sia il linguaggio grazie al quale l’uomo può integrarsi, farsi tutt’uno con la natura e le sue leggi, e avvicinarsi a se stesso e alla propria verità spirituale.
Negli anni Cinquanta l’artista decide di dedicarsi compiutamente all’Antroposofia e di trasferirsi a Dornach in Svizzera, dove avvia la scuola basata sul suo metodo, “il metodo del colore”. Questo metodo pittorico, che permette di vivere una esperienza elaborando un componimento cromatico e conferirgli senso sino all’apparizione di forme create dal colore stesso, si differenzia radicalmente da tutti i canoni conosciuti all’epoca. Grazie alla sua solida preparazione professionale, Assenza acquista tutte quelle qualità necessarie a creare opere pittoriche ricche di contenuto e assolutamente pregevoli.

L’originalissimo “metodo del colore”, praticato oggi da numerosissimi suoi allievi che operano in vari paesi del mondo, ha ormai assunto particolare notorietà in quanto è da molti considerato come un validissimo percorso per la realizzazione del motto di Steiner “dipingere estraendo dal colore”.

Scopri un’incredibile fotografia aerea di Piazza San Pietro!