La Baia delle Favole è una perla incastonata nella costa ligure, un luogo dove la realtà si fonde letteralmente con la fantasia, dando vita a un’atmosfera unica e incantata. Questa baia, situata a Sestri Levante, una vivace città con una lunga storia marinara, ha affascinato generazioni di visitatori con la sua bellezza naturale e la sua ricca eredità culturale.

Perché la baia delle favole si chiama così?
La baia deve il suo nome al famoso scrittore Hans Christian Andersen, che trovò ispirazione per il suo lavoro in questi luoghi durante la sua visita nel 1835. Da allora, Sestri Levante ha adottato Andersen come suo figlio adottivo, celebrando la sua eredità con il premio Andersen, dedicato alla letteratura per ragazzi.

La Baia delle Favole è un luogo di straordinaria bellezza naturale con la spiaggia di sabbia e che si estende per circa 1 km, incorniciata da acque cristalline e dal bel lungomare sestrese. Si tratta di una delle più ampie spiagge liguri, un luogo in cui è sicuramente più facile trovare posto rispetto alla piccola Baia del silenzio.

Dove si trova
La baia delle favole è il litorale sabbioso posto ad ovest del promontorio che caratterizza Sestri Levante, in direzione Cavi di Lavagna.
Si raggiunge in pochi minuti per chi proviene dal casello autostradale di Sestri levante percorrendo la SS1 che, verso l’ingresso in paese coincide con via Baden Powell, via Fascie e poi, alla rotatoria che coincide con via Nazionale, puntando verso il mare lungo via XX Settembre.

>> Scopri dove parcheggiare a Sestri Levante