Il Carnevale di Borgosesia Programma 2024

Borgosesia è un comune italiano della provincia di Vercelli, situato tra Biella e il lago d’Orta da cui dista pochi chilometri.
Il Carnevale di Borgosesia, nella sua forma moderna nasce nel 1854 e, sia pure con fortune alterne, da allora prosegue fino ai giorni nostri.  È uno dei principali carnevali piemontesi e vanta un evento unico che non trova riscontro nel panorama dei carnevali italiani: il Mercu Scurot.

COS’È IL MERCU SCUROT

La maggior parte dei carnevali termina con il martedì grasso e con il passaggio al periodo della Quaresima che precede la Pasqua. Il Carnevale di Borgosesia, invece, termina con il Mercu Scurot, il mercoledì scuro o delle ceneri, giornata in cui viene organizzato il funerale del carnevale con un corteo che percorre le vie del paese. La sua origine risale al 1875, quando un gruppo di dirigenti e tecnici tedeschi residenti ad Aranco, impegnati in un lanificio fondato dai fratelli Antongini e dall’alsaziano Chumachen, decisero di celebrare la fine delle feste carnevalesche con un corteo funebre.
Da allora, la manifestazione si è ripetuta ogni anno, diventando un appuntamento imperdibile per la comunità locale. I partecipanti si ritrovano la mattina del Mercoledì delle Ceneri vestiti in abiti eleganti, con frac, gala (un grosso farfallino bianco di garza), cilindro e mantella. Accessorio indispensabile è il cassù, un mestolo di legno utilizzato per bere il vino che viene distribuito in apposite postazioni lungo il percorso del corteo.
Dopo il pranzo, i cilindrati (così vengono definiti i partecipanti alla manifestazione) iniziano un giro della città che si conclude soltanto a sera inoltrata con la lettura del Testamento del Peru Magunella, maschera cittadina, il rogo propiziatorio del pupazzo che raffigura la maschera e uno spettacolo di fuochi artificiali.

LE MASCHERE DEL CARNEVALE DI BORGOSESIA

e principali maschere del carnevale di Borgosesia sono Peru Magunella e Gin Fiammàa. Peru, che in dialetto locale sta per Pietro, deve il suo nome al Santo patrono di Borgosesia, San Pietro, ricorda i sacrifici che, durante la seconda metà dell’800, i giovani della valle dovettero affrontare per partecipare alle guerre coloniali dell’Italia appena nata. Peru combatte in Eritrea, roso dal ricordo e dalla gelosia per la sua bella, Gin Fiammàa, rimasta a Borgosesia: quale scorno nello scoprire, al suo ritorno, che questa non le è stata ugualmente fedele! La tradizione vuole che, nello scoprire i tradimenti, Peru di getti nel Sesia.

Peru Magunella è una maschera maschile che rappresenta la figura del contadino misero e sfortunato. È vestito con una vaianna (una specie di frac) di mezzalana color mattone, un ampio bavero, una camicia bianca con collo a punta, un panciotto bianco, una catena color oro, pantaloni alla zuava color verde, una fascia multicolore, calze di lana intessute con anelli bianchi e rossi, scarpe basse di cuoio, una pettinatura a zazzera e un cappello a cilindro grigio chiaro.

La storia di Peru Magunella è una storia di tribolazioni e disavventure. È un uomo che si trova sempre nei guai, vittima delle sfortune della vita e delle ingiustizie della società. Nonostante tutto, Peru non si arrende mai e continua a lottare per migliorare la propria situazione.

Gin è una maschera femminile che rappresenta la figura della sposa campagnola elegante. È vestita con una gonna lunga di seta azzurra, un corpetto di seta ricamata, un grembiule di seta cangiante e color fragola, uno scialle a fiori, scarpette di stoffa rossa, guanti di rete bianca e fiocchettati, capelli raccolti sulla nuca e un cappello di feltro marrone ravvivato da un nastro di seta multicolore.

Gin è una donna bella e gentile, che rappresenta la speranza e la gioia della vita. È una figura positiva che contrasta le tribolazioni di Peru Magunella.

Negli anni del dopoguerra, alle maschere tradizionali di Peru Magunella e Gin si sono aggiunti altri personaggi, come il Giullare, i Menestrelli, il frate, il Gran Ciambellano e altri. Questi personaggi sono spesso legati a ruoli specifici, come la musica, la religione o la politica.

Le date del Carnevale di Borgosesia edizione 2024

21 gennaio arrivo del Peru e Gran Busecca
26 gennaio Magunella Bierfest
28 gennaio Primo corso mascherato
3 febbario Veglione mascherato
4 febbraio Secondo corso mascherato
8 febbraio ballo dei bambini
10 febbraio Gran galà del Saba gras
11 febbraio Terzo corso mascherato
14 febbraio Mercu Scurot

I Carnavals de Montagne valdostani

SCOPRI GLI ALTRI CARNEVALI PIEMONTESI
Ivrea
Asti
Santhià
Varallo Sesia
Ormea
Carignano
Lachera