Stai cercando una guida che ti chiarisca cosa fare a Torino in un giorno o due? Ecco un elenco di 15 location con preziosi consigli su cosa vedere a Torino se volete scoprire una delle più eleganti città italiane!

Situata nel Nord Italia e capoluogo della regione Piemonte, Torino è una città famosa soprattutto per il cioccolato e la Fiat che, in Italia, è stata per decenni un vero sinonimo di auto, nonché l’azienda più importante del paese. Prima capitale d’Italia nonché diretta espressione della storia della famiglia Savoia, la città è caratterizzata dalla sua straordinaria architettura ottocentesca. Inoltre, l’intera città si trova sullo sfondo di cime innevate mozzafiato. Ecco una guida rapida alle cose migliori da fare a Torino in un giorno o due!
Se stai pensando di vedere molte attrazioni e monumenti mentre sei in città, valuta la possibilità di prenotare la Torino+Piemonte Card: valida da 1 a 5 giorni  comprende ingressi a musei, monumenti, mostre, fortezze, castelli e residenze reali.

Cosa è incluso
>> Ingresso gratuito a musei e mostre a Torino e a castelli, rocche e residenze reali in Piemonte
>> Biglietti scontati in molti altri siti culturali in tutto il Piemonte
>> Hot deal a bordo dell’autobus City Sightseeing Torino
>> Biglietti ridotti per l’ascensore panoramico della Mole Antonelliana, tram a cremagliera Sassi-Superga, navetta Venaria Express
>> Sconti su eventi culturali, attività all’aperto, parchi avventura e visite guidate in tutta la regione
Per capire se conviene o meno il pass, somma il costo delle singole attrazioni che desideri visitare e vedi se risparmierai.

Perché visitare Torino?

– Perché è meno turistica di altre città del Nord Italia
– Il Nord Ovest del nostro paese regala possibilità di viste in paesi e città di una bellezza mozzafiato. E Torino non fa eccezione adagiata com’è su un altopiano con le Alpi innevate a fare da sfondo.
– Perché la storia è tanta: dal museo Egizio alla Sindone, fino alla Basilica di Superga.
– Se ti piacciono le vacanze in città caratterizzate da una forte impronta culturale, allora Torino non potrebbe essere un luogo migliore da visitare. Dopotutto persino la Basilica di Superga, fuori città, è facilmente raggiungibile in giornata. A proposito della basilica, l’edificio ecclesiastico costruito nel XVII secolo è ora sede della cripta di famiglia della Famiglia Savoia e offre splendide viste panoramiche sulla città di Torino sottostante e sulle Alpi innevate al di là.
A proposito di turismo religioso, il Duomo di San Giovanni ospita la Sindone. Si presume che questo manufatto cristiano rechi il negativo dell’immagine di un uomo, che qualcuno ritiene sia addirittura Gesù di Nazareth. Altre punti location imperdibili di Torino includono un finto villaggio medievale costruito nel XIX secolo e una collezione di manufatti dell’antico Egitto che rivaleggiano con quelli delle principali capitali europee e mondiali: il Museo Egizio.
– Torino è stata la prima capitale dell’Italia unita e un’antica città reale
Torino è stata per secoli la capitale dei Savoia, nonché uno dei motori principali del processo unitario italiano: tracce del passato reale della città si possono trovare nei numerosi palazzi e castelli sparsi un po’ ovunque.
– Torino è la città dove è nato il rito dell’aperitivo!
Torino è la città in cui si ritiene nacque il rito italiano dell’aperitivo: nel 1786 Antonio Benedetto Carpano inizia a produrre il Vermouth, un vino aromatizzato che ben presto diventò l’essenza stessa dell’aoeritivo in tutto il paese.

Le migliori cose da fare a Torino in un giorno o due

#1 Mole Antonelliana & Museo del Cinema
Se ti stai chiedendo cosa fare o cosa vedere a Torino in un giorno, allora vale la pena notare che il gioiello della corona di Torino è l’imponente Mole Antonelliana, una struttura così famosa che è spesso soprannominata la “Torre Eiffel d’Italia” e appare anche sulle monete da un centesimo. Aperto tutti i giorni tranne il martedì, l’interno della torre è dedicato a un museo del cinema, mentre l’ultimo piano offre splendide viste panoramiche sulla città e oltre.

Prenota qui l’ingresso al Museo Nazionale del cinema

#2 Palazzo Reale
Non lontano dall’imponente Duomo, tracce del passato reale della città si trovano nel Palazzo Reale, un edificio neoclassico e barocco che fu sede del potere torinese per innumerevoli secoli. Un tempo residenza della famiglia Savoia, oggi il palazzo funge da centro culturale e ospita numerose opere d’arte di inestimabile valore e altri oggetti d’arte. Acquista qui il tuo biglietto d’ingresso e la visita guidata.

#3 Sindone di Torino & Duomo di San Giovanni
Per coloro che hanno familiarità con la storia ecclesiastica, e più specificamente con il cattolicesimo, la Sindone di Torino probabilmente non avrà bisogno di presentazioni. Per chi non lo sapesse, si presume che la Sindone contenga un’immagine “negativa” di un uomo che si dice sia Gesù di Nazareth. Oggi, il velo è ospitato nella cattedrale della città, il Duomo di San Giovanni, e viene esposto al pubblico solo ogni dieci anni circa su decreto papale. Anche se probabilmente non sarà in mostra quando visiterai la città, il resto della chiesa può essere visitato gratuitamente ogni giorno.

#4 Museo Egizio (Museo Egizio)
Una delle collezioni più impressionanti di manufatti egizi fuori dal Cairo, addirittura il più antico museo dedicato alla cultura egizia, non si trova a Londra o Parigi ma a Torino! Situato nel cuore della città, il Museo Egizio ospita la sua collezione di circa 26.000 oggetti sin dalla sua fondazione nel 1824. La maggior parte dei reperti conservati è frutto delle campagne di scavo condotte da Ernesto Schiapparelli e Giulio Farina tra il 1903 ed il 1937. 
Prenota un tour per piccoli gruppi del centro storico di Torino e visita il Museo Egizio con un’esperta guida locale. Scopri l’affascinante storia di regine e faraoni!

#5 Palazzo Madama e casaforte degli Acaja
Palazzo Madama è una vera e propria summa della storia cittadina: sull’attuale sito che ospita il palazzo, infatti, in epoca romana esisteva la porta orientale di Julia Augusta Taurinorum, trasformata in fortezza dopo la caduta dell’Impero e, nel XIV secolo, finita nelle mani dei principi di Savoia e signori di Acaja, rimaneggiata a castello e elevata a centro effettivo del potere dei Savoia. All’ultimo piano c’è una terrazza coperta che offre una delle migliori viste di Torino.
Il palazzo ospita diverse mostre: solitamente è possibile abbinare visita + mostra o effettuare visite singole alle mostre o solo al palazzo. Acquista qui i tuoi biglietti

#6 La Basilica di Superga
Appollaiata sopra la città, la Basilica di Superga è una facile gita di un giorno lontano dal trambusto della città. Costruita nel XVIII secolo, il modo più semplice per raggiungere questa graziosa chiesa è prendere il tram originale degli anni ’30, direttamente sul fianco della montagna! Una volta lì, ci sono innumerevoli sentieri escursionistici nella campagna, oltre alla possibilità di passeggiare all’interno della cripta della famiglia Savoia.
Inutile ricordare la tragedia aere che rese questa Basilica celeberrima, in cui nel 1946 persero la vita 31 componenti della squadra e del team del Grande Torino.

#7 Fetta di Polenta
Mentre molti potrebbero avventurarsi a Torino con il solo scopo di vedere la Mole Antonelliana, è poco noto che all’architetto Alessandro Antonelli fu regalato un pezzo di terreno dalla forma strana in gioventù, anni prima di intraprendere il suo progetto di fama mondiale. Situata nel quartiere Vanchiglia della città, la Fetta di Polenta è detta anche Casa Scaccabarozzi, dal cognome della moglie dell’architetto, e costruita tra il 1840 e il 1881 (quando vennero ultimati i 3 piani sommitali).

#8 Piazza Castello
Uno dei posti migliori dove sedersi, fermarsi e osservare Torino è Piazza Castello, la bellissima piazza cittadina che prende il nome dal vicino Castello (palazzo Madama) e su cui affaccia il complesso di palazzo Reale. All’interno della piazza stessa troverai anche numerose caffetterie e cioccolaterie: approfittane!

#9 Piazza San Carlo
Spesso soprannominato ‘Salotto di Torino’ Piazza San Carlo è popolata da caffetterie e fu costruita in stile barocco nei secoli XVI e XVII.
Caratterizzano la piazza le chiese gemelle di Santa Cristina e San Carlo Borromeo, nonché una statua di uno dei duchi di Savoia.
I portici della piazza danno accesso alle Gallerie d’Italia, un luogo imperdibile per gli amanti della fotografia in cui, regolarmente, sono ospitate grandi mostre fotografiche.

#10 Via Roma
Attraversando la città, la strada principale di Torino è piena di ristoranti, bar e numerosi negozi. Se hai voglia di fare shopping mentre sei a Torino, allora non devi cercare oltre questa ampia strada.

#11 Godetevi un caffè storico
Se sei un fan di tutto ciò che riguarda la caffeina, allora dovresti sicuramente prendere in considerazione un viaggio a Torino: la città ospita molti caffè storici, tra cui alcuni dei caffè più antichi dell’Italia moderna.
Al Bicerin è il caffè più antico della città, aperto dal 1763! Questo caffè è così iconico che ai suoi tempi è stato visitato da artisti del calibro di Nietschze, Puccini e Alexandre.

#12 Portici di Torino
Se sei un appassionato dell’architettura del XIX secolo, allora non puoi perderti alcuni dei portici di Torino, che ricordano i passaggi coperti di Parigi . In realtà chiunque visiti Torino capiterà prima o poi sotto uno dei portici iconici della città visto che, dopotutto, Torino ospita ben 18 chilometri di portici! Di questi sono collegati oltre 12 chilometri, tanto che Torino possiede l’isola pedonale più grande d’Europa.

#13 25 Verde
Se Milano ha il suo celebre bosco verticale, Torino non è da meno: al 25 di via Chiabrera troverete infatti un vero e proprio bosco abitabile anche qui, con tanto di strutture in acciaio a ricordare i tronchi degli alberi.

#14 Borgo Medievale Torino
Costruito durante un’esposizione del XIX secolo, il Borgo si trova nel parco per eccellenza della città, il Parco del Valentino. Situato lungo il fiume Po, lo spazio verde fu aperto nel XIX secolo, diventando così il primo giardino pubblico d’Italia.

#15 Palazzo Carignano
Tra tutte le cose da fare a Torino, conoscere la storia è in cima alla lista. Un tempo residenza privata dei principi di Carignano (un ramo di Casa Savoia), oggi l’imponente edificio è sede del Museo del Risorgimento. Uno dei 23 musei in Italia dedicati al “Risorgimento” (unità d’Italia), è uno dei centri culturali più grandi. Il museo fu fondato nel 1878, poco dopo l’unificazione completata nel 1871.

E se ancora non ti basta ecco altre esperienze insolite grazie alle quali potrete scoprire una Torino insolita!

Alla scoperta della Torino sotterranea
Tour di Torino: dolci e cioccolato!
Torino magica