Ai tempi in cui Baratti era il luogo principe per le vacanze di tantissime famiglie toscane, che si ritrovavano qui, estate dopo estate, l’unico ristorante del golfo era Canessa: se siete amanti di questi panorami inimitabili, probabilmente la sua terrazza affacciata sul golfo non ha rivali. Noi non lo abbiamo provato direttamente, per questo vi rimandiamo alle recensioni che potete trovare su Tripadvisor o su Google.
Abbiamo invece provato di persona due proposte culinarie in stile street food

Al polpo Marino
Una piccola baracchina di legno in stile liberty posta immediatamente alle spalle del margine settentrionale della spiaggia, raggiungibile in auto inoltrandosi nella prima area parcheggio sulla destra, proveniendo dalla rotonda delle Caldanelle. Qui i piatti possono essere consumati sul posto, in una comoda area attrezzata con tavolini ombreggiati.
Il menu? Naturalmente tanto tanto pesce in tutte le declinazioni: oltre al polpo, frittura di calamari, di acciughe, di gamberoni, baccalà, ma anche primi o verdure locali.

I fritti sono ottimi, personalmente li abbiamo accompagnati con alcune polentine bagnate da un ottimo ragù di polpo. Porzioni medie per prezzi congrui. Esperienza più che positiva, che però può risentire dell’affollamento della spiaggia nei periodi più caldi dell’estate.

Il casotto di Baratti
Una semplice panineria mobile parcheggiata all’ombra dei pini monumentali: niente di più, all’apparenza. Ma i panini preparati da uno staff gentilissimo e puntuale sono davvero ottimi: potete scegliere tra diverse varietà di pane per un menu ricco in cui, a volte, riecheggiano (Batigol, Cholito…) tradizioni calcistiche di color violaceo. Gli ingredienti sono quelli della tradizione di terra toscana fatta di salumi e formaggi, con qualche escursione marina. Prezzi accessibili, anche in considerazione della quantità e della qualità.
Da provare

[envira-gallery id="13755"]