Baratti è una località situata sulla costa tirrenica della Toscana, dove da il nome all’omonimo golfo, situato tra il litorale a sud di San Vincenzo (Parco di Rimigliano) e il promontorio di Piombino, che si apre immediatamente a sud del golfo.
Il miglior modo per arrivare a Baratti, se provenite da nord, è secondo noi è percorrere la strada provinciale 23 della Principessa che inizia appena fuori l’abitato di San Vincenzo e che unisce la cittadina con Piombino. Fu fatta edificare tra il 1804 e il 1805 da Elisa Bonaparte Baciocchi, sorella di Napoleone, a cui la strada deve il nome e, pur costituendo l’unico collegamento tra il tracciato più interno dell’Aurelia e questi territori, rimase in terra battuta fino al 1965.
Appena fuori l’abitato entrerete in una fitta pineta tagliata proprio dalla provinciale che corre parallela alla linea costiera: attenzione, d’estate la strada è piuttosto trafficata, perlopiù auto e biciclette di turisti diretti alle spiagge di Rimigliano e Baratti, o verso l’area archeologica di Populonia. I limiti passano dai 50 ai 70 km orari, a seconda delle zone.

Appena fuori dall’area del parco di Rimigliano la strada si allontana momentaneamente dal mare per buttarsi, salendo leggermente, tra ampi prati verdissimi costellati di pini: un vero e proprio spettacolo. Qui siete già alle spalle del golfo di Baratti: la strada vi condurrè fino alla rotonda nella zona delle Caldanelle (dove sono presenti un primo parcheggio con navetta gratuita verso la spiaggia e un’area camper).
Alla rotonda prendete la prima uscita e, dopo poco meno di un chilometro, i pini marittimi monumentali vi daranno il benvenuto a Baratti.
Se invece provenite da sud lungo la superstrada Aurelia l’uscita che fa per voi è quella di Venturina. Da qui proseguite verso nord-est verso la strada provinciale delle Caldanelle: tra prati e macchie di pini mediterranei la strada vi condurrà fino all’area di parcheggio delle Caldanelle, da cui vi sarete ricongiunti all’itinerario nord.
Infine se provenite da Piombino potete seguire la strada provinciale della Principessa in direzione nord: la via che fuoriesce da Piombino non è spettacolare come il tratto di Rimigliano, ma in poco tempo vi condurrà alla rotonda delle Caldanelle: da qui, ancora una volta, Baratti dista poco meno di un chilometro.

[envira-gallery id="13755"]