LA SPIAGGIA DI VOLTRI

Posta all’estremo ponente genovese Voltri è il primo quartiere della città che si incontra, proveniendo da est, o il primo per chi arriva da Ovest.
Storicamente è stata sede di attività di pesca e di cantieristica navale oltreché un rinomato centro cartario in cui, per secoli, la produzione di carta ha consentito a questa zona di avviare fiorenti commerci con tutta Europa. Voltri è stata interessata tra il finire del secoloXIX e il secolo XX da un notevole sviluppo industriale, dovuto soprattutto a diverse industrie di lavorazione dei metalli ferrosi lungo la valle del torrente Cerusa e del Leira, i due fiumi che attraversano la spiaggia della delegazione.
La spiaggia di Voltri è oggi il più grande arenile del comune di Genova nonché l’unico caratterizzato da una qualità delle acque tale da garantire quasi costantemente la balneabilità.
La spiaggia, se si eccettua un breve tratto di fronte all’hotel Sirenella, è pressoché interamente libera. In estate vengono attivate docce fredde e servizi pubblici. 
L’accesso alla spiaggia è garantito dalla passeggiata Roberto Bruzzone: realizzata in legno e interamente pedonale la passeggiata è stata più volte danneggiata dalle mareggiate intense che hanno interessato il litorale negli ultimi anni. L’ultimo danneggiamento risale ai giorni finali del 2023 e da allora la passeggiata è ancora in attesa di essere ripristinata.

SPIAGGIA DI VOLTRI: COME ARRIVARE

La spiaggia di Voltri è raggiungibile con il bus numero 1, con il treno con discesa alla stazione di Voltri e con autoveicoli privati. L’uscita autostradale di Genova Pra’ dista poco più di un chilometro.
Parcheggi gratuiti sono disponibili lungo tutte le strade del quartiere, nell’area del campo sportivo, tra piazza Nicolò da Voltri e piazza Gaggero, piazza Odicini e nella zona di via dei Cantieri a ponente.

Alla scoperta della focaccia di Voltri!