RUBALDO MERELLO IN MOSTRA ALLA GAM DI GENOVA NERVI

Dopo sei anni dalla mostra “Rubaldo Merello e l’attrazione del paesaggio tra divisionismo e simbolismo”, la Galleria d’Arte Moderna di Nervi di Genova ospita una nuova esposizione dedicata al celebre pittore ligure.
L’esposizione, curata da Anna Orlando, intende offrire una nuova lettura dell’opera di Merello, mettendo in risalto due aspetti fondamentali del suo percorso artistico:

  • La predilezione per la natura non antropizzata, che il pittore proiettava le proprie tensioni emotive e psicologiche.
  • La dimensione fantastica che anima le sue raffigurazioni mitologiche e allegoriche.

Nel primo ambito, Merello, partendo dalla lezione divisionista, si indirizzò verso una ricerca che si avvicinava alla pittura postimpressionista e alle inquietudini estetiche della cultura fauve.
Nel campo del disegno, invece, Merello si avvicinava al simbolismo e al movimento moderno. Amico dello scrittore Sem Benelli, per il quale eseguì le illustrazioni per il poema “Le nozze dei Centauri”, Merello espresse la sua tensione estetica e spirituale attraverso un linguaggio grafico nervoso e un vigoroso empito plastico.
L’esposizione presenta oltre 150 opere, provenienti dalle collezioni della Galleria d’Arte Moderna di Genova, della Wolfsoniana e da collezioni private.
Un’occasione per conoscere più a fondo l’opera di un artista che ha contribuito a definire la fisionomia della pittura ligure del Novecento.