VIA PRÈ GENOVA

Se via del Campo era la via degli orti della chiesa di San Siro, via Prè deve il suo nome ai poderi (praedis) che caratterizzavano la zona, prettamente rurale, in epoca medievale, anche se oggi appare francamente arduo immaginare un contesto simile.

Lo sviluppo della via si ebbe subito dopo la costruzione delle mura del Barbarossa, nel 1155: la zona rimase fuori dal centro abitato, ma iniziò un lento sviluppo come luogo di transito per chi arrivava in città da ovest.
Le nuove mura sorte nel XIV secolo la ricompresero nel suo perimetro, che arrivava fino alla porta di San Tommaso, oggi scomparsa, ubicata nella zona che attualmente ospita l’ingresso alla metropolitana.

Il lento declino di questa zona iniziò con l’apertura di via Balbi ad inizio 1600: via Pré perdette via via importanza e traffici, fino all’apertura di via Carlo Alberto (attuale via Gramsci) a metà Ottocento.

Tristemente famosa per i traffici che vi si esercitavano, nonché oggetto di una vasta opera di ristrutturazione (almeno nella sua parte centrale, quella coincidente con piazzetta Sant’Elena), via Pré é stata per secoli l’unico accesso alla parte orientale della città.

Nei  decenni  del dopoguerra  via Prè  diventò  il primo  approdo  per  le  tante famiglie meridionali che arrivarono a Genova in cerca di lavoro: ancora oggi, nonostante l’immigrazione dal meridione sia un lontano ricordo, la zona é nuovamente il primo rifugio per chi viene nel nostro paese in cerca di una vita migliore (o semplicemente in transito verso altri luoghi).

Lunga diverse centinaia di metri la via é uno stretto budello che, passando sotto il palazzo Reale, conduce i visitatori da Porta dei Vacca fino a piazza della Commenda.

L’area è un vero e proprio melting-pot di culture: se la parte più occidentale è ad appannaggio dell’anima africana e magrebina dell’immigrazione in città, la parte più orientale ospita ancora diverse botteghe tradizionali e un noto luogo di ristoro, la Trattoria dell’acciughetta.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

SCOPRI LE NOSTRE “GENOVA EXPERIENCE”!!!

Tour privato a piedi di Genova

Cosa vedere a Genova => Tour privato a piedi alla scoperta del centro storico del capoluogo ligure!

Tour di Genova e gita a Portofino

Visita guidata di Genova a piedi, visita Porto antico, crociera in battello da Santa Margherita a Portofino
Disponibilità giovedì e sabato

Tour musicale di Genova

Visita i luoghi vissuti dai grandi musicisti genovesi
Disponibilità: tutti i giorni

Biglietto per la Lanterna

Biglietti di ingresso saltafila per la Lanterna
Disponibilità: venerdì, sabato e domenica

Tour gastronomico di Genova

Assaggi di focaccia e cappuccino, focaccia con formaggio, pasta al pesto, dolce tradizionale, gelato artigianale, caffè gourmet
Disponibile tutti i giorni

Tour mercato + esperienza culinaria

Tour del mercato ed esperienza culinaria con  cuoca privata.
Home cooking, assaggio di autentiche ricette genovesi
Disponibile tutti i giorni

Cena itinerante

Tour guidato tra assaggi di prodotti tipici, storie e aneddoti unici
Disponibilità: tutti i giorni

Genova dall'alto + Acquario

Visita sulle alture di Genova, antica farmacia
Dolce tipico a Castelletto + biglietto Acquario
Disponibilità: tutti i giorni

Tour culinario di un giorno

Degustazione di prodotti locali, assaggi di farinata, focaccia, vermentino e pranzo in location esclusiva sul mare
Disponibile tutti i giorni

Lezione privata di cucina + degustazione

Corso di cucina in una casa privata genovese
Assaggio di quanto cucinato accompagnato da un bicchiere di vino locale
Disponibilità: tutti i giorni

Tour in barca e a piedi

Mini crociera in battello e passeggiata nei vicoli
Disponibilità: domenica

Tour in bus scoperto

Biglietto valido per una o due giornate, percorso di più tappe
Disponibilità: tutti i giorni