La Zinghenesta, il Carnevale di Canale d’Agordo

La Zinghenesta è una manifestazione folkloristica che si svolge a Canale d’Agordo, in provincia di Belluno, l’ultima domenica di Carnevale e che quest’anno, quindi, si svolgerà domenica 11 febbraio. La sua origine risale alla metà del XIX secolo, quando era un semplice ballo che si teneva il martedì grasso nel paese di Forno di Canale.
Oggi, la Zinghenesta è una festa che coinvolge tutto il paese e la valle. La mattina presto, un corteo mascherato parte dalle frazioni di Canale d’Agordo e si dirige verso il capoluogo. Il corteo è guidato dal capocomitiva, che suona un corno da cui escono note stridule, acute, alte e complesse. A seguire, ci sono i Matiei, i Lacché, il Paìazo e altre maschere tipiche di questo carnevale.
Il corteo arriva alla “Casa delle Regole”, dove ad attenderli c’è la Zinghenesta, la regina del Carnevale. La Zinghenesta è una fanciulla del posto, eletta da un consiglio di saggi probiviri: deve saper ballare ed essere dotata di straordinaria bellezza.
Dopo la sfilata, si svolge una grande festa con musica, balli e divertimento.

La Zinghenesta, un simbolo di Canale d’Agordo

La Zinghenesta è un simbolo importante per Canale d’Agordo. È una manifestazione che rappresenta la cultura e le tradizioni del paese. La festa è un momento di gioia e di festa per tutti, grandi e piccini. Se avete l’occasione di essere in zona durante il Carnevale, non perdetevela, fa parte di quelle manifestazioni che continuano a tramandare antiche tradizioni legate alla cultura montana.

>> Il carnevale di Cento gemellato con Rio de Janeiro